Vai al contenuto

Screening mammografico

La cura dei tumori ha sempre più evidenziato quanto sia indispensabile effettuare una diagnosi precoce, così che si possa intervenire al più presto ottenendo risultati migliori con interventi meno invasivi. Il tumore al seno colpisce ogni anno oltre 55.000 donne (fonte AIOM) con un’incidenza molto maggiore dai 50 anni in poi ed è la prima causa di morte tra le donne. È un tumore molto più pericoloso di quanto si pensi, ma se preso allo stadio iniziale si guarisce più facilmente e con minore impatto sulla vita della donna.

Regione Lombardia, attraverso ATS Insubria, offre un servizio gratuito di screening per tutte le donne tra i 50 e i 74 anni. Ogni due anni sono convocate presso gli ospedali dove vengono sottoposte ad una mammografia bilaterale che permette di scoprire anche formazioni di minime dimensioni. L’accuratezza è garantita dalla refertazione delle immagini che viene fatta da due radiologi diversi proprio per maggior sicurezza.

Organizzazione del servizio
Varese per l’oncologia da diversi anni, insieme ad altre associazioni di volontariato, si occupa dell’accoglienza delle signore invitate per la mammografia, dando loro informazioni ed eventualmente aiutandole nella compilazione della scheda anamnestica che devono compilare, nonché scambiando due parole con chi magari si sente particolarmente in ansia prima dell’esame. Inoltre collabora con le segretarie per permettere uno svolgimento fluido e veloce degli esami.

Progetti in corso

Siamo attivi presso gli ospedali di Varese, Cittiglio, Luino e Tradate.

contattaci

Scrivici per qualsiasi informazione, saremo lieti di presentarti i nostri progetti
varese per l’oncologia

Leggi qui le domande frequenti