News

Eventi

Pienone alla cena d'autunno

Piu' di 250 persone hanno risposto alla chiamata tradizionale della nostra associazione per la cena d'autunno.

Più informazioni »
Cinque per mille grazie

VPO premiata per il secondo anno consecutivo. I contribuenti della provincia, con le tasse del 2007, hanno donato più di 29mila euro, aggiungendo il nostro nome sulla denuncia dei redditi. Grazie mille. Per cinque. 



Grazie all'accordo fra tre associazioni e Auser da oggi i pazienti dei reparti di Oncologia ed Ematologia possono essere accompagnati in ospedale

Leggi Articolo

 


Cosa Abbiamo Fatto

Caro Socio/a, caro Amico/a,
come vedi abbiamo in dodici anni fatto cose importanti e le abbiamo fatte grazie a te.

2004 Nasce “Varese per l’Oncologia – L’Oncologia per Varese”

2005 L’associazione acquista e installa macchinari necessari alla conservazione di cellule staminali per i trapianti. Grazie a questa iniziativa ad oggi presso L’Oncologia Medica sono stati eseguiti più di 100 trapianti di cellule staminali autologhe.

2006 - 2007 L’associazione, in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera, contribuisce alla apertura del servizio di day- hospital oncologico presso l’ospedale di Cittiglio che entra a regime con numeri significativi.

2008 - 2009 Inizia la collaborazione con la scuola di oncologia della facoltà di Medicina all’ateneo dell’Insubria. Si finanziano Borse di studio agli specializzandi che nel frattempo lavorano nei reparti di Varese e Cittiglio. L’associazione finanzia il progetto “trucco e parrucche” per le pazienti oncologiche, con l’obiettivo di umanizzare il percorso terapeutico. Si apre un ambulatorio oncologico anche all’ospedale di Luino.

2010 - 2011 Inizia l’ospedalizzazione domiciliare che grazie a una convenzione con l’azienda ospedaliera, permette ai pazienti in stato avanzato di malattia di ricevere l’assistenza di medici e infermieri al proprio domicilio, alleviando disagi anche alle loro famiglie.

2012 - 2013 Con l’annuale manifestazione “Il paziente è servito” abbiamo creato un simpatico contatto tra medici, infermieri e pazienti coltivando l’obiettivo dell’umanizzazione delle cure.

2014 - 2015 Attualmente l’associazione è impegnata in un progetto di cure domiciliari, dal nome Simultaneous Home Care (SHC avviata nel maggio 2015), rivolto ai pazienti ancora in trattamento oncologico le cure attive ma, con disabilità motorie o problemi di spostamento, permettendo loro di ricevere le cure al proprio domicilio. Questo servizio viene svolto da medici ed infermieri del reparto di oncologia e interamente finanziato dalla nostra associazione.
L’associazione ha contribuito, in collaborazione con altre associazioni, all’installazione del servizio di wi-fi gratuito nei diversi reparti dell’ospedale incluso quello di oncologia e il servizio di DH, progetto coordinato dal “Circolo della Bontà”, in un ottica di collaborazione tra le varie associazioni.
E’ stata effettata una collaborazione con il servizio di Anatomia ed Istologia patologica dell’ Azienda ospedaliera mediante l’erogazione di una borsa di studio per un ricercatore. dona un aiuto a chi aiuta una vita Ha contribuito al finanziamento di un medico specialista Psicologo clinico per il supporto dei pazienti afferenti al DH Oncologico. I Volontari della associazione sono diventati una presenza costante e quotidiana presso il DH oncologico nel progetto di accoglienza del paziente e dei suoi familiari. Ha continuato nel suo obiettivo di raccolta fondi mediante l’organizzazione di eventi su ampia scala quali il concerto di Edoardo Bennato (teatro Apollonio 2014) e di vari gruppi musicali locali (teatro Apollonio 2015).

E veniamo ad oggi :
Siamo orgogliosi di comunicare che il progetto Simultaneous Home Care ha ricevuto un plauso da Regione Lombardia Sanità, che ha voluto per il periodo novembre 2015- novembre 2016, finanziarlo interamente affidandolo alla Azienda ospedaliera come progetto pilota sperimentale.
Stimolati da questo importane traguardo la nostra associazione si pone l’obiettivo di allargare l’offerta assistenziale sul territorio affiancando altre figure professionali all’interno delle SHC quali fisioterapista, psicologo e medico palliativista e di figure di volontari E’ stata inoltre ampliata l’offerta assistenziale del servizio di psico-oncologo in favore del reparto di degenza oncologia medica.
E’ in cantiere un progetto per il trasporto presso il DH oncologico di pazienti soli o in difficoltà.
Prosegue la sponsorizzazione ormai della quinta edizione de “il paziente è servito” che anche quest ‘anno si svolgerà presso Villa San Martino il 12 giugno.
E’ imminente l’appuntamento per domenica 15 maggio con la vendita di miele presso l’ospedale di Varese, dove si esibiranno anche le pazienti che fanno parte del progetto di Danza terapia. Come vedi caro socio/a le ambizioni sono molte; per questo ti chiediamo di continuare a sostenerci, di partecipare alle manifestazioni che organizziamo, e di aiutarci, con il tuo prezioso contributo a sviluppare le nostre attività.

SOSTIENICI!

Ti ricordiamo che per effettuare donazioni è possibile utilizzare anche il c/c bancario della BCC: IBAN IT 26 R 084 0410 8010 0000 0003529

Donandoci il tuo 5 x 1000: presentando la dichiarazione dei redditi, puoi scegliere di destinare il tuo 5x1000 alla nostra “Varese per l’Oncologia”: basterà indicare nell’apposito spazio il nostro Codice Fiscale: 02817810126

Aiutaci, sostienici

Aiutaci a far crescere l’associazione coinvolgendo altre persone sensibili.
Contiamo su di Te.

CONTATTACI